Hurdegaryp-Italiano

Hurdegaryp
Hurdegaryp non e' sempre stato situato nalla posizione attuale. Il nome hurdegaryp , secondo l'enciclopedia di Friesland potrebbe significare: la regione dura su un lembo stretto di terra chiamato in Latino: ripa e in Francese: rive. Il lembo di terra era localizzato a fianco alle strada chiamata "La Zomerweg (La strada dell'estate) Al sud dell attuale paese. La Zomerweg' era un pezzo di strada che collegave Leeuwarden a Groningen.
La dove adesso e'situata la pistta di pattinaggio (il boschetto di Koopmans) c'era anche una chiesa del tredicesimo secolo costruita con tipici mattoni medievali e con il tetto a forma di sella. II nome delle strada "Preesterlandswei" E'I'unica cosa che ricorda i fondi della chiesa di quel secolo. Nel corso del diciasettesimo e del diciottesimo secolo il centro del paese si sposto 'verso il nord e,nel 1711 iniziaroni i lavori per la costruzione dell'attuale chiesa innalzata a fianco delle strada tutora chiamata:"La Rijksstraatweg. Un certo numero di lapidi delle vecchia chiesa furono incementate nei muri interni dellìngresso dell nuova chiesa.La popolazione di Hurdegaryp era per la maggior parte indirizzata verso I'agraria. II paese deve tuttavia il suo sviluppo alle torbiere circostanti. II nome: "Burgerveenstervaart"ricorda ancora iI periodo delle torbiere. Nel Iibro: "La passeggiata del mio vecchio zio I'ispettore"pubblicato nel 1841 dalla casa editrice "M. de Haan-Hattema"e scritto da W.Eekhof aditante a Leeuwarden, Hurdegaryp viene descritto come segue:"una lunga contrada di case con la chiesa in mezzo "e, camminando lungo iI sentiero chiamato: "Ia slagtepad ", Io scrittore consato'che: questo piccolo canale al di Ia del quale emergeva , tra le pozzanghere e iI fango, un campo di canna,non offriva nienta da contemplare. Nel 1830 fu continuata Ia strada "de zwarteweg" iI promo pezzo della quale fu costruito tra il 1528 e iI 1531 come strada principale verso Groningen. Questa strada che fu chiamata "Grinzer Strjitwei"o anche che e'tuttora , sia in senso positivo che in negativo.

Vertaling Ottavio Bonifazio